sabato 16 marzo 2013

nella mia dispensa

Riso Acquerello by Anna Grazia
Riso Acquerello, a photo by Anna Grazia on Flickr.

Riso Aquerello

nella mia dispensa

upload by Anna Grazia
upload, a photo by Anna Grazia on Flickr.

La zuppa di polenta e bietoline

Adoro le zuppe e adoro l'erbe cotte, detto un po' alla marchigiana, e questa è una delle mie ultime zuppe…improvvisate con degli avanzi.
Per me le zuppe non hanno stagione, magari gustate più tiepide in periodi più caldi, ma è uno di quei piatti di cui non posso fare a meno. Zuppe, minestroni, brodi, vellutate ma anche la minestrina con il dado, mmmhhh! Mi rilassa!!! Quando mi capita di preparare il brodo, che sia di carne o vegetale e in qualsiasi stagione, quando poi è pronto me ne faccio sempre una bella tazza con tranquillità, chiudo il occhi e mi tornano in mente le sere quando mia madre lo preparava, un grande pentolone che rimaneva sul fuoco per delle ore e il profumo del brodo penetrava in tutte le stanze e mi piaceva da impazzire! Mamma durante il giorno lavorava e a volte anche la sera, avevamo un bar, proprio sotto casa, e non c'era orario per lei, quindi si organizzava la cucina la sera per il giorno dopo, perciò quando ero piccola andavo a dormire con gli odori della cucina che mi cullavano. Non l'ho mai vista usare la pentola a pressione per la preparazione del brodo ed io continuo con questa tradizione e poi lo metto in contenitori per le emergenze e non solo

Ingredienti

250 g di Polenta già cotta, io ho usato un avanzo
2 cipolle di media grandezza
600/800 ml di brodo vegetale
2 dl di vino bianco
250 g di bietoline
1 spicchio d'aglio
croste di Parmigiano
2 cucchiai di semi misti
olio Evo
paprika
1 peperoncino
sale


In una casseruola fai appassire le cipolle tritate con un poco d'olio, sfuma con il vino e fai evaporare poi aggiungi un poco di brodo e cuoci le cipolle per una ventina di minuti
Nel frattempo in un piatto schiaccia la polenta con una forchetta poi aggiungile alle cipolle stracotte, mescola e aggiungi il brodo caldo e qualche crosta di parmigiano e cuoci ancora per 15 minuti, sistema di sale
Salta in padella, per pochi minuti, le bietoline tritate grossolanamente con 2 cucchiai di olio, l'aglio tritato, il peperoncino e un pizzico di sale
Dividi nelle ciotole la zuppa, suddividi le erbe, i semi misti, spolvera con un della paprika e completa con un giro d'olio e…
Buon appetito!

















mercoledì 13 marzo 2013

Linguine allo zafferano con tonno e mais

Oggi poche chiacchiere, sono in ritardo per preparare il pranzo perciò una pasta veloce e ricca pensando al sole caldo in arrivo…

Ingredienti


350 g di Linguine
1 bustina di zafferano
140 g di tonno sgocciolato
100 g di mais sgocciolato
3 scalogni
1 mazzetto di origano fresco o maggiorana
2 dl di vino bianco
EVO
sale, pepe nero


Sbuccia gli scalogni, tritali grossolanamente e fai rosolare per un paio di minuti, con un paio di cucchiai di olio,  sfuma con il vino e fai evaporare completamente. Porta a bollore l'acqua salata per la pasta, aggiungi lo zafferano e butta giù la pasta
Aggiungi il mais con parte delle erbe aromatiche e fai insaporire per 5 minuti poi unisci il tonno, un poco d'acqua di cottura della pasta e cuoci per 2 minuti su fuoco vivace, sistema di sale
Scola gli spaghetti al dente, mettili nella padella con la salsa al tonno e fai saltare la pasta su fuoco vivacissimo per altri 2 o 3 minuti bagnando sempre con un poco dell'acqua di cottura e mescolando di tanto in tanto in modo da far addensare la salsa. Unisci con le erbe aromatiche rimaste tritate, impiatta e completa con un'abbondante macinata di pepe nero e…
Buon Appetito!
















martedì 12 marzo 2013

L'uovo filante nelle coccette con crema di cannellini, cavolfiori e Caciomagno

Non resisto!…proprio non resisto! vado matta per le coccette!!! quei contenitori piccoli, monoporzione, di qualsiasi colore e forma. Vetro, ceramica… Li tengo a portata di mano per qualche tempo, non si sà mai che mi venga qualche idea per prepararci qualche cosa ma, poi le infilo negli scaffali della cucina e si perdono, e ogni volta che apro gli sportelli mi meraviglio di quante coccette ho ma anche confusione ci sia! Devo dire che ultimamente ho fatto un po' di ordine :) 
Inizio la serie delle mono porzioni con queste pirofile, buon divertimento!
Ingredienti

4 uova
400 g di cavolfiori
150 g di topinambur
1 scalogno o piccola cipolla
2 dl di vino bianco
150 g di fagioli cannellini scolati
120 g di caciomagno Fontegranne
1 ciuffo di erba cipollina
4 rametti di maggiorana fresca o origano
1 dl di panna fresca
1 spicchio d'aglio
EVO
sale, pepe misto


Taglia il cavolfiore in cime della stessa grandezza e falle cuocere per 3 o 4 in acqua bollente minuti, a me piace che rimangano un po croccanti. Scola le cime di cavolfiore e lasciale raffreddare
In un pentolino fai dorare lo spicchio d'aglio sbucciato e tagliato a fettine in un cucchiaio d'olio, aggiungi i fagioli cannellini, un poco di acqua o brodo vegetale, un pizzico di sale e fai insaporire per qualche minuto
Fai intiepidire, metti i fagioli in un contenitore, aggiungi le foglioline di maggiorana, l'erba cipollina tagliuzzata, una macinata di pepe, un cucchiaio d'olio e la panna, quindi riduci in purea con il frullatore ad immersione
Sbuccia il topinambur e lo scalogno e tagliali a piccoli dadi, fai imbiondire leggermente gli ingredienti in padella con poco olio, bagna con il vino e fai evaporare su fuoco medio, mescolando ogni tanto, sistema di sale. Metti sul fondo di 4 pirofile da porzione metà della crema di cannellini, suddividi nelle pirofile le cime di cavolfiore, il topinambur, e metà Caciomagno a pezzetti
Aggiungi l'uovo, la crema e il formaggio rimasti, poco olio, una presa di sale e pepe. Copri con il suo coperchio o con della carta stagnola senza far toccare gli ingredienti. Fai cuocere il forno riscaldato a 190° e cuoci per 20 minuti circa
Accompagna l'ovetto con delle fette di pane tostato e…
Buon Appetito!






















Paccheri Verrigni al Kamut con cavolfiore e tè Bancha

Cosa può succedere quando entri in un negozio e ti trovi sotto il naso un bell'assortimento di sali e tra questi c'è questo bel vasetto con Cristalli di sale Tè Matcha?…il Tè Matcha è il tè giapponese per eccellenza, viene utilizzato principalmente nella "Cerimonia del Tè", l'aspetto è totalmente differente dai tè a cui siamo abituati, noi occidentali! È una polvere e ha un bel colore verde giada, viene preparato utilizzando frullino di bambù per…battere il tè con l'acqua in una ciotola, dietro al tè Matcha c'è una tradizione molto antica e legata ai Monaci Buddisti. È un tè ricco di Vit B1 e B2, sali minerali, beta-carotene e la caffeina ed è per questo suo contenuto che i Monaci lo utilizzavano per rimanere svegli per meditare. Una veloce spiegazione per tornare a questo vasetto. Alla fine l'ho preso, mi aveva incuriosito troppo anche se non sapevo bene come utilizzarlo, va bene per condire le carni bianche ma, anche se sono onnivora mangio carne raramente. Devo dire che il risultato è stato interessante e divertente! 

Ingredienti
300 g di Paccheri al Kamut Verrigni
1 cavolfiore
1/4 di cucchiaino di Cristalli di sale al te Matcha
1/4 di cucchiaino di pepe in grani oro e argento
1 cucchiaio di foglie di tè Bancha
1 cucchiaio di semi di papavero
1 confezione di crema a base di avena (in sostituzione della panna)
3 spicchi d'aglio
4 rametti di maggiorana fresca o origano
1 cucchiaio di semi di papavero
EVO
formaggio a scaglie per completare
1 ciuffo di erba cipollina
sale

Con l'apposito pestello riduci in polvere grossolana i grani di pepe e i cristalli di sale, se non hai un pestello puoi mettere il pepe e il sale tra due fogli di carta da forno e aiutarti con un batticarne
Porta e ebollizione l'acqua per la pasta in un'ampia casseruola, unisci le foglie di tè Bancha, togli la pentola dal fuoco e lascia riposare per 3 minuti poi elimina le foglie con un colino
Nel frattempo elimina le foglie più esterne del cavolfiore, taglialo in cimette e a piccoli dadi il gambo privato della parte esterna più dura. Butta la pasta nell'acqua bollente, non troppo salata, aromatizzata al tè, 5 minuti prima della cottura aggiungi il cavolfiore
In una larga padella fai dorare l'aglio leggermente schiacciato con due cucchiai di olio e la maggiorana, unisci la pasta e fai insaporire mescolando di tanto in tanto e aggiungendo un poco di acqua di cottura della pasta, unisci la crema di avena e una presa del sale e del pepe pestati,  amalgama bene la preparazione
Impiatta e completa con una spolverata di semi di papavero, di sale e pepe pestati, le scaglie di formaggio e l'erba cipollina tagliuzzata e…
Buon Appetito!


















lunedì 11 marzo 2013

Branzino in filetti con spinaci e purè di cannellini

Un'idea per una ricetta veloce leggera e completa. Veloce se ti fai sfilettare il pesce, a me piace farlo da me, veramente…mi da soddisfazione! Se poi vuoi organizzarti in anticipo puoi mettere a mollo i fagioli e cucinarli e…a volte trovare sugli scaffali questi prodotti già pronti all'uso, o quasi, è anche questa una soddisfazione! Quindi al lavoro!

Ingredienti per 4 persone

3 o 4 branzini o spigole da porzione
800 g di spinaci
1 vasetto di fagioli cannellini Alce Nero
2 scalogni
1 dl di vino
1 cucchiaio di pistacchi
1 ciuffo di erba cipollina
3 spicchi d'aglio
1 rametto di rosmarino
EVO
sale, pepe misto

Pulisci il pesce eliminando le interiora e, con l'apposito attrezzo, elimina le squame, sfiletta il pesce. Puoi lasciare i filetti interi o dividerli a metà. Puoi sempre farti sfilettare i pesci dal pescivendolo ma fatti dare le lische e le teste. Condisci il pesce con sale e pepe macinato fresco. Con le lische puoi preparare un fumetto che puoi utilizzare per la preparazione del purè di cannellini e puoi utilizzarlo per una minestra o per cucinare un risotto a base di pesce
Sbuccia gli scalogni, tagliali a fette e mettili in una padella con un cucchiaio d'olio, uno spicchio d'aglio sbucciato e tagliato a metà, il vino e 2 dl di acqua o fumetto di pesce, porta a bollore su fuoco medio e fai asciugare quasi completamente. Aggiungi i cannellini scolati, ancora 2 dl di acqua, una presa di sale e fai cuocere per 5 minuti. Fai raffreddare un poco, trasferisci i fagioli in un bicchierone, unisci metà dell'erba cipollina tagliata, i pistacchi, un cucchiaio d'olio e con il frullatore ad immersione riduci in purea, tieni in caldo
Fai scaldare una larga padella, unisci due cucchiai di olio, il rosmarino, uno spicchio d'aglio vestito schiacciato, unisci i filetti adagiando la parte con la pelle sulla padella e fai cuocere per alcuni minuti poi, aiutandoti con una spatola, rigira i delicatamente filetti in modo da non romperli e continua la cottura ancora per 5/6 minuti. Nel frattempo fai imbiondire l'ultimo spicchio d'aglio tagliato a fettine in una padella con un poco d'olio, aggiungi gli spinaci e falli cucinare rigirandoli di tanto in tanto, sistema di sale
Suddividi i filetti sui piatti, aggiungi la purea di cannellini e gli spinaci, completa con un filo d'olio e l'erba cipollina tagliuzzata e…
Buon Appetito!















Cubotti di Salmone con zucca alla cannella e aromi

Questa sera vi do due idee per due secondi di pesce anche da preparare all'ultimo momento, quindi veloci, velocissimi! Si pensa che il tempo, a volte, non è mai abbastanza per preparare dei piatti gustosi…ho imparato che si possono realizzare delle pietanze davvero semplici e con un gusto un po' diverso dal solito con qualche trucchettino, e cioè…aiutandoci con le spezie e le erbe aromatiche ma anche con prodotti di qualità già pronti, tipo i legumi già cotti. Vi suggerisco un piccolo accorgimento, quando acquistate il salmone scegliete la parte centrale, la parte più carnosa così i tranci che andrete a tagliare saranno omogenei come grandezza, certo può essere più costoso allora si può scegliere la parte meno carnosa, si taglieranno dei trancetti o dadi più piccoli. Puoi accompagnare questo piatto con del riso Basmati

Ingredienti

1 trancio di salmone da 600 g circa
500 g di zucca
1,5 dl di vino bianco
2 foglie di alloro
2 rametti di rosmarino
2 spicchi d'aglio
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
EVO
sale, pepe misto


Pulisci la zucca eliminando la buccia e i semi interni, tagliala a fette e poi a dadi di circa 1 cm. Scalda una padella, unisci 2 cucchiai d'olio, l'aglio sbucciato e tagliato a metà, le foglie d'alloro, il rosmarino e infine la zucca. Fai rosolare per 5/6 minuti mescolando o muovendo la padella di tanto in tanto. Aggiungi una presa di sale e la cannella, fai insaporire ancora per un paio di minuti quindi sfuma con il vino bianco e fai evaporare
Fate bene attenzione alle eventuali lische rimaste nel salmone, potete aiutarvi a toglierle con una pinzetta delle ciglia che userete solamente per questo lavoro. Tagliate la polpa a cubi della stessa grandezza, salateli e pepateli. Riscalda una padella o una griglia, ungila con poco olio e fai cuocere i dadi di salmone su ogni lato per 2 o 3 minuti. A me piace che il cuore rimanga rosato ma puoi allungare il tempo di cottura. A questo punto puoi dividere il salmone e la zucca nei piatti, completa con un filo d'olio e…










Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...