sabato 20 luglio 2013

Frittata con avanzi e fatta panino e farcita con formaggio Luna Gialla

Capita di avere degli avanzi e a volte con questi si possono preparare dei piatti veramente gustosi e creativi. Le patate rosse e melanzane cotte in forno sono un avanzo della ricetta del contorno che ho preparato per "Il pollo nostrano in umido con risotto in bianco", questa è una soluzione ma puoi aggiungerle ad un'insalata preparata con pomodori, avocado e formaggio a dadi. Quello che mi piace pensare e dirvi è…Buon divertimento in cucina!


Ingredienti
150/200 gr di patate e melanzane già cotte in forno
3 uova
un ciuffo di prezzemolo
una decina di steli di erba cipollina
15 foglie di basilico
1/2 cucchiaino di Misticanza di fiori SonnentoR
100 gr di crema di Miglio Isola Bio
1 avocado 
2 pomodori
80 gr di Luna Gialla Fontegranne a fettine
Olio EVO
sale, pepe
Riscalda le patate e le melanzane in una padella, di circa 18 cm di circonferenza, con un cucchiaio d'olio, con i bordi un po' alti in modo da ottenere una frittata non troppo alta
Riunisci in una ciotola le uova, la misticanza di fiori, 10 foglie di basilico tagliate a julienne, le foglie di prezzemolo e l'erba cipollina tagliuzzate, la crema di miglio, una presa di sale e una macinata di pepe, mescola bene battendo gli ingredienti con una forchetta
Versa la crema alle uova nella padella, copri e fai cuocere su fuoco medio per alcuni minuti
Quando la superficie sarà rappresa aiutandoti con un piatto più largo della padella gira la frittata. Metti il piatto sulla padella con la base rivolta verso l'alto, blocca il piatto e la padella con le due mani e rigira la padella, rimetti la padella sul fuoco e fai scivolare all'interno la frittata dalla parte non cotta e fai cuocere ancora per 3 o 4 minuti
Fai intiepidire poi tagliata in 8 spicchi, suddividi su 4 spicchi il formaggio, i pomodori e l'avocado a fette e le foglie di basilico rimaste spezzate, condisci con un filo d'olio e un pizzico di sale
Copri con gli spicchi di frittata rimasti e…
Buon Appetito!

























Il pollo nostrano in umido con risotto in bianco e patate rosse e melanzane in forno

Prima di tutto non spaventatevi nel leggere della cottura del risotto utilizzando solamente acqua e sale, il risultato è ottimo anche senza utilizzare né brodo né dado ed è un suggerimento che ha dato David Oldani in una delle puntate di The Cooking su Real Time con Francesca Gonzales. Secondo me è necessario assaggiare un po' più spesso il riso durante la cottura per controllare se è giusto di sale, io ho salato leggermente l'acqua utilizzata per la cottura poi però ho aggiunto il sale direttamente nel riso quando era necessario. 
Secondo…finalmente un pollo nostrano! Quelli di campagna che razzolano, insomma un pollo felice ma più felice io che dopo tanto tempo ho mangiato un buon pollo. Un pollo anche abbastanza grande, di 1 kg e 800 gr con le interiora ma mancava la cosa che mi piace di più del pollo, ma anche della gallina, le zampe. Ad alcuni non piacciono e rabbrividiscono al pensiero di mangiarle o solamente vederle nel piatto ma…è quella parte che mi piace proprio tanto, fin da piccina, con tutti quegli ossicini da rosicchiare!
Sia mamma che mia zia Gigina, la sorella di mamma, quando preparavano il brodo o il sugo le aggiungevano e poi era un contenderseli con mio fratello, mamma e mia cugina Stefania ma per fortuna lei ha cambiato gusti e quando prepara il brodo per il pranzo di Natale o Pasqua ne aggiunge, di zampe, e sono tutte per me, veramente no, le divido con mamma!
Del pollo non ho utilizzato tutte le parti, la schiena, le interiora, la testa e il collo le ho usate per preparare il sugo ed è rimasto fuori metà petto con la sua ala che ho congelato.

Ingredienti
1 pollo
2 pomodori maturi e grandi
50 gr di ritagli di prosciutto crudo con il grasso
un mazzetto aromatico con timo e rosmarino
2 foglie di alloro
1 cipolla rossa
1 dl di vino bianco
2 peperoncini rossi
5 bacche di pimento
Olio EVO
sale
per le verdure in forno:
300 gr di melanzane viola
300 gr di patate rosse
2 cucchiai di rosmarino tritato finemente
3 spicchi d'aglio
olio EVO
sale, pepe nero
per il risotto:
200 gr di riso Arborio
1,5 dl di vino bianco
1 cipollotto rosso
acqua
Olio EVO
sale

Taglia il pollo a pezzi della stessa dimensione, io ho tagliato a metà anche le cosce e le sovracosce. Fai rosolare il prosciutto tagliato a piccoli dadi in una padella già calda con 1 cucchiaio d'olio, aggiungi i pezzi del pollo, con le foglie di alloro, il mazzetto aromatico, il pimento e i peperoncini e fai dorare bene la carne su tutti i lati, sfuma con il vino e fai evaporare
Unisci la cipolla tagliata a metà e poi a fettine, mescola, fai insaporire per un paio di minuti 
Taglia i pomodori a metà, togli i semi e mettili in un colino e pressa con il dorso di un cucchiaio in modo da recuperare il liquido di vegetazione e aggiungilo al pollo con i pomodori tagliati grossolanamente, ricorda il sale. Copri e fai cuocere per 1 ora, 1 ora e 30 su fuoco medio, il tempo di cottura dipende da pollo, e se si dovesse asciugare troppo aggiungi un poco di acqua bollente. Nel frattempo prepara il risotto in bianco, tosta il riso in una casseruola mescolando spesso, aggiungi la cipolla tritata e poi sfuma con il vino e fai evaporare. Aggiungi acqua calda fino a ricoprire il riso e quando si sarà riassorbita aggiungi altra acqua e ripeti fino a portare a cottura il riso, sistema di sale
Lava bene le patate e le melanzane, asciugale e tagliale a piccoli dadi, metti le verdure in una capace ciotola, unisci il rosmarino, gli spicchi d'aglio sbucciati e tritati, una presa di sale, un'abbondante macinata di pepe e 4 cucchiai d'olio 
Mescola e trasferisci la preparazione in una teglia in un solo strato. Cuoci in forno riscaldato a 190° per 15/20 minuti
A questo punto puoi impiattare oppure mettere in tavola le diverse preparazioni in tre diverse ciotole ed ognuno si servirà da solo, io ho preferito fare così. È senz'altro un modo più conviviale ed ognuno può scegliersi il pezzo del pollo che preferisce e la giusta quantità...per me l'ala!
Buon Appetito!

























venerdì 19 luglio 2013

Pappardelle con tonno, olive e pomodori freschi

La pasta con il tonno!!! A chi non piace la pasta con il tonno?…a meno che non sei vegetariano o vegano…la pasta con il tonno è un altro comfort food! In casa si faceva abbastanza spesso e poi quando arrivavano amici, sopratutto in estate, era la salsa più veloce e risolveva, e risolve ancora, il dilemma quasi quotidiano…cosa preparo per pranzo?! L'importante è avere una scatoletta di tonno in casa. Era anche una di quelle paste, oltre ad aglio olio & peperoncino, che preparavo a fine lavoro, sempre dopo le 2 della mattina, quando avevamo il bar, per rilassarsi con gli amici. Mamma faceva sciogliere le alici tritate in olio EVO con aglio e prezzemolo tritato, poi aggiungeva la salsa di pomodoro già pronta, passata o in cubetti, il tonno e si condivano gli spaghetti con altro prezzemolo e olio EVO. Ma in questa stagione cosa c'è di meglio che utilizzare dei bei pomodori freschi che troviamo sui banchi del mercato dei nostri amici che li coltivano, pomodori pachino, San Marzano, Piccadilly…inomma, divertiamoci aggiungendo qualche piccola variante!

300 gr di Pappardelle Garofalo
1 confezione di tonno sott'olio da 160 gr circa
4 alici sott'olio
40 gr di olive nere snocciolate
2 pomodori maturi
rametti di origano e maggiorana
4 spicchi d'aglio
1 ciuffo di prezzemolo
1/4 di cucchiaino di peperoncino in polvere
Olio EVO
sale

Sgocciola il tonno dal suo olio. Trita finemente le olive con le alici e due spicchi d'aglio e fai insaporire, per 3 minuti, gli ingredienti in una padella già calda con due cucchiai d'olio EVO, i rametti di origano e maggiorana e gli altri due spicchi d'aglio, mescola di tanto in tanto
Taglia a metà i pomodori, elimina i semi e mettili in un colino per recuperare l'acqua di vegetazione, poi taglia la polpa a dadi e uniscila, con l'acqua di pomodori, al trito di olive e fai cuocere per 6/8 minuti
Nel frattempo cuoci le pappardelle. Aggiungi alla salsa 1/3 del tonno spezzato, un poco dell'acqua di cottura della pasta e fai insaporire per un paio di minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungi un pizzico di sale se necessario, le alici sono saporite e forse ne sarà necessario proprio un pizzico, è sempre meglio assaggiare la salsa durante la preparazione, e aggiungi il peperoncino in polvere
Scola la pasta abbastanza al dente e mettila nella padella con un poco di acqua di cottura della pasta, il tonno rimasto e porta a cottura muovendo spesso la padella
Completa con il prezzemolo tritato, impiatta e…
Buon Appetito!
















Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...