venerdì 16 agosto 2013

Fusilloni con zucchine, pomodorini secchi, Feta e pesto con olive

Non sono di molte parole in questi ultimi giorni, no, non ce l'ho con nessuno, tutt'altro! Solamente qualche rigurgito di notti insonni, ma di quelli più pesanti dove alle 5 della mattina ti rigiri sul letto e pensi…riprendo il libro che sto leggenti e dopo due righe ti si chiudono gli occhi ma nulla, appena lo riponi gli occhi si sbarrano! guardo un po' di TV così mi fa da sonnifero, nulla! la doppia camomilla non ha sortito nessun effetto calmante e i gatti appena mi alzo dal letto mi seguono perché pensano che sia ora di mangiare! il pensiero è che dovrei organizzarmi con la melatonina ma dimentico anche il bigliettino con l'appunto quando esco per fare le commissioni. Dicono sia uno dei problemi della…maturità, più comunemente chiamata menopausa, e ci sta che è una meraviglia! C'è anche che ogni tanto torna un po' d'ansia al pensiero della notte del terremoto, un grande spavento, magari dovrei prendere un'altra serie di gocce di Rescue Remedy, quelle non mancano mai in casa, e meditare più spesso.

Ingredienti
300 gr di Fusilloni Giovanni Perna
200 gr di zucchine
3 pomodori secchi ( 6 pacche )
1 cipollotto
2 spicchi d'aglio
60 gr di olive liguri snocciolate
2 scalogni o 1 cipolla
2 dl di vino bianco
100 gr di formaggio Feta
1 peperoncino
Olio EVO
sale
per il pesto:
un mazzetto di prezzemolo
30 gr di olive liguri snocciolate
5 rametti di maggiorana
un ciuffo di erba cipollina
10 foglie di basilico
20 gr di mandorle non pelate
Olio EVO
sale
Metti gli ingredienti per il pesto in un contenitore, aggiungi 3 o 4 cucchiai d'olio e un pizzico di sale poi con il frullatore a immersione e ottieni un pesto
Spezza grossolanamente il formaggio Feta, mettilo in un colino posto all'interno di una ciotola, sciaqualo sotto l'acqua corrente, scolalo e tamponalo con della carta da cucina. Spezzetalo in una ciotola, aggiungi il pesto e mescola bene
Fai insaporire per qualche minuto, in una padella già calda su fuoco alto, le zucchine tagliate a pezzi irregolari, con gli scalogni tagliati a metà e poi a fettine, i pomodori secchi a listarelle, le olive e gli spicchi d'aglio tritate non troppo finemente e il peperoncino. Mescola di tanto in tanto poi sfuma con il vino e lascia evaporare, sistema di sale
Cuoci la pasta abbastanza al dente, aggiungila alle zucchine con poca acqua di cottura e porta a cottura muovendo spesso la padella in modo che il glutine addensi la salsa
Togli dal fuoco, aggiungi il formaggio Feta con il pesto, mescola bene
impiatta e…
Buon Appetito!



















giovedì 15 agosto 2013

Insalata con erbe aromatiche, pere e pimpinella con salsa all'avocado e cous cous a parte

E non finisce qui, continuiamo a parlare di avanzi ed anche di cous cous. Questa volta il cous cous accompagna l'insalata con la frutta e erbe aromatiche e condita con una crema a base di avocado, anche lui un avanzo. Le erbe aromatiche che ho in terrazza mi aiutano sempre e spesso mi risolvono la preparazione di alcuni piatti, crescono rigogliose e oltre che per aromatizzare gli alimenti in cottura e per la preparazione del pesto sono ottime da aggiungere alle insalate. E come sempre Buon divertimento!

Ingredienti
insalata, quella che preferisci
pomodori
pimpinella, puoi sostituire con la rucola
erba cipollina
pere
semi di girasole o misti
cous cous
Olio EVO
sale, pepe verde
per la crema all'avocado:
avocado, ne basta anche un piccolo pezzo
succo di limone
un pizzico di senape ( facoltativo )
un pizzico di peperoncino
Olio EVO
sale
In una terrina riunisci l'insalata spezzata, i pomodori e le pere a dadi, aggiungi l'erba cipollina tagliuzzata, le foglie di pimpinella e i semi di girasole, puoi anche aggiungere delle foglie di sedano
In una fondina schiaccia l'avocado con una forchetta, unisci del succo di limone, la senape, il peperoncino, un pizzico di sale e dell'olio EVO, emulsiona bene, aggiungilo all'insalata e mescola
Metti del cous cous in uno stampino leggermente unto, pressa leggermente poi rovescialo sul piatto, aggiungi l'insalata condita con la crema di avocado, completa con una macinata di pepe verde e…
Buon Appetito!














Un avanzo colorato-Mattonella di cous cous con prugne e melanzane

Ritorno con un cous cous ma questa volta è un'idea su come utilizzare del cous cous e delle melanzane grigliate avanzati. Non vi darò le dosi, è solo un'idea per mettere insieme un piatto con degli altri ingredienti che possono essere nelle nostre cucine in questa stagione e per riutilizzare il cous cous in modo differente che non sia con la solita insalata. Buon divertimento!
Ingredienti
Cous cous
melanzane grigliate ( già condite )
Prugne o pesche sode
sedano con le foglie
poca cipolla
rametto di menta
pesto
spicchi d'aglio
peperoncino
Olio EVO
sale
Fai rosolare in una padella già calda e su fuoco alto, con un paio di cucchiai d'olio, le prugne a  dadi, la cipolla, l'aglio e il sedano tritati non troppo finemente, la menta e il peperoncino
Aggiungi le melanzane grigliate tagliate a dadi, cuoci ancora per un paio di minuti poi aggiungi il cous cous, metti un pizzico di sale e fai insaporire mescolando di tanto in tanto, se dovesse asciugare troppo aggiungi un poco d'acqua calda o brodo
Impiatta aiutandoti con un coppa pasta per dare una forma al cous cous, completa con mezza fettina di melanzana grigliata, un poco di pesto, delle uova sode e…
Buon Appetito e Buon Ferragosto!

















Insalata con caciotta, pesche e cous cous in rosso

Semplice ma d'effetto! Come dare ancora più colore alla giornata di Ferragosto. Si fa appena in tempo ad accendere il fornello per preparare il cous cous, una ricetta veloce, fresca e gustosa. Per questa giornata vi preparo tre ricette, o meglio due idee e una ricetta a base di cous cous e spero di stuzzicare la vostra fantasia!
Non so' cosa farò in questa giornata di totale confusione. Anche se un ordinanza del sindaco a vietato i gavettoni, sport preferito dal popolo ferragostano, credo che non mi avvicinerò alla spiaggia, non amo molto i gavettoni! Sembra che alcune persone mettano tutta la loro rabbia e frustrazione a lanciare con violenza i gavettoni agli altri, anche se non si conoscono. Questo è il ricordo che ho delle ultime volte che ho frequentato la spiaggia il giorno di Ferragosto. Certo che può capitare di tirarsi, tra amici, qualche secchiellata d'acqua ma se mi arriva da chi non conosco e magari mentre me ne sto tranquilla a prendere il sole o a leggere un libro sotto l'ombrellone potrei anche diventare…furiosa! Così me ne guardo bene di stare alla larga da certe situazioni poco divertenti. Certamente andrò la sera a vedere i fuochi d'artificio in riva al mare. Mi piacciono molto, trovo sia un'arte molto particolare quella del loro confezionamento, pericolosa ma magica! Si, è un momento magico, li osservo come una bimba, mi piacciono i colori e le forme che questi maestri creano ma mi piace molto anche il rumore che rimbomba in pancia e nel cuore. Mi piace sentire le persone intorno che si meravigliano, mi piacciono anche i fuochi che fanno in acqua, appena al di là degli scogli. E mentre mi avvio verso la spiaggia ricordo i tempi di quando avevamo il bar-gelateria, al primo botto il Corso si svuotava, tutti correvano verso il lungomare, le persone che stavano aspettando per il caffè o per il gelato rinunciavano e tornavano alla fine dei fuochi, con il rischi o di ritrovarsi con delle lunghe code di attesa, si perché appena terminavano il locale si riempiva di nuovo e si correva tutti come matti. Anch'io scappavo per andare a vedere i fuochi e tornavo di corsa per riprendere il lavoro

Ingredienti
200 gr di cous cous
1 cucchiaio di polvere di barbabietola o 1 dl di succo di barbabietola
2 cespi di insalata
120 gr di caciotta
2 cucchiai di semi di girasole
un mazzetto di erba cipollina
2 pesche
100 gr di salmone affumicato
per la vinaigrette:
2 cucchiai di aceto di mele
1 cucchiaino di succo di limone
6 cucchiai di Olio EVO
sale
In una larga casseruola porta a bollore 2 dl di acqua con la polvere di barbabietola e un pizzico di sale, se non hai la polvere porta a bollore 1 dl di succo di barbabietola e 1 dl di acqua, versa nell'acqua bollente il cous cous in modo che venga ricoperto dal liquido, copri, spegni il fuoco e dopo 5 minuti sgranalo aiutandoti con i rebbi della forchetta. Metti in un'insalatiera l'insalata lavata e tagliala grossolanamente, aggiungi la caciotta a dadi, l'erba cipollina tagliuzzata, i semi di girasole e i pomodori tagliati a dadi 
In una ciotola emulsiona gli ingredienti per la vinaigrette e poi condisci l'insalata. Suddividi sui piatti l'insalata con il cous cous rosso e le pesche tagliate a dadi, aggiungi il salmone e…
Buon Ferragosto e Buon Appetito!














mercoledì 14 agosto 2013

Cous cous con crema acida, verdure estive e pesto con zenzero

Questa è l'estate…melanzane e pomodori! e il pesto con gli aromi che ho nel terrazzo. 
E, finalmente, al negozio Bio ho trovato le melanzane bianche, più dolci e poi le melanzane viola che adoro, mi piace il sapore, la forma e il colore, mi divertono. E ho voluto provare questo cous cous di mais con il colore del sole e velocissimo da preparare!

Ingredienti
200 gr di cous cous di mais Probios
1 melanzana viola
1 melanzana bianca
2 pomodori
40 gr di caprino
40 gr di kefir
Olio EVO
sale
per il pesto:
20 foglie di basilico
15 foglie di menta
un ciuffo di erba cipollina
5 foglie di sedano
2 cm di zenzero
30 gr di mandorle
1/4 di cucchiaino di peperoncino in polvere
Olio EVO
sale
Taglia a fette non troppo spesse le melanzane e cuocile su una griglia ben calda rigirandole durante la cottura, aggiungi poco sale, lasciale raffreddare poi tagliale a metà se sono grandi
Porta a bollore in una casseruola 200/220 gr di acqua con un pizzico di sale,  versa il cous cous nell'acqua in modo da avere una superficie omogenea, copri e lascia riposare per alcuni minuti, poi sgranalo aiutandoti con i rebbi di una forchetta. Lavora, in una ciotola, il formaggio caprino con il kefir, un paio di cucchiai d'olio e un pizzico di sale per ottenere una crema morbida. Metti le erbe aromatiche spezzate in un contenitore, aggiungi le mandorle, lo zenzero tagliato in pezzetti, il peperoncino, una presa di sale e 6 cucchiai d'olio. Frulla gli ingredienti con il minipimer e ottieni un pesto

A questo punto prepara i piatti mettendo sul fondo del piatto la crema al caprino, suddividi il cous cous
aggiungi 4 o 5 fette di melanzane alternandole con le fette di pomodoro, completa con un poco di pesto e un giro d'olio e...
…che fare con le melanzane grigliate avanzate?…
metti le fette sovrapponendole in un contenitore aggiungendo del pesto tra i diversi strati e altro olio, puoi aggiungere al pesto dell'aglio tritato. Avrai un contorno già pronto o le potrai usare per una merenda su delle bruschette e…
Buon Appetito!


























lunedì 12 agosto 2013

Spigola con patate arrosto e crema di peperone giallo alle mandorle

Un piccolo incidente domestico
Ci sentiamo sempre così sicure in casa che pensiamo non ci possa accadere mai nulla! Può accadere di tagliarci mentre tritiamo la cipolla, o ferirci con un piatto sbeccato che non ci decidiamo mai di buttarlo nella spazzatura…per quanto sicura può essere la nostra casa a volte non siamo così…consapevoli e accade l'imprevisto! Ieri sera sono passata da mamma per darle la pasticchina della sera, controllare se avesse bisogno di qualche cosa, poi ho finito di sistemare la sua lavastoviglie caricandola con il detergente liquido…mai fare quest'operazione stando piegata in avanti e nella stessa traiettoria della bottiglia sopratutto se questa scivola dalle mani e…parte una goccia di sapone, questo arriva direttamente nell'occhio! E figurarsi di portare gli occhiali, visto che sono miope, ma quando faccio i lavori in casa non ci penso proprio e devo dirvi che anche una piccolissima goccia nell'occhio è un dolore intenso. Oltre al dolore anche molta paura, non so' quanto tempo sono rimasta a sciacquare l'occhio, ho anche chiamato la guardia medica che non ha fatto altro che indicarmi di fare degli impacchi con la camomilla. Ebbene si, gli occhi sono da sempre il mio punto debole, preferisco andare dal dentista che dall'oculista! E in queste paure c'è sempre una storia non molto simpatica che ci portiamo dietro fin da piccoli, un'esperienza abbastanza traumatica da un oculista per ripulire l'occhio da un granello di sabbia, avrò avuto 8 o 9 anni e l'oculista non aveva certo dei modi adatti ad una bimba tanto da cacciare fuori della stanza mia mamma che mi aveva accompagnato e volevo che mi tenesse la mano. Ero in shock ed ora ogni volta che vado dall'oculista mi manca il fiato. Ma ho la fortuna di aver trovato un oculista molto brava, ferma e paziente, è specializzata con i bambini e sa bene della mia esperienza. Ora vi lascio questa ricetta e vado dalla mia oculista 

Ingredienti
2 spigole già pulite
1 peperone giallo
1 peperone rosso
300 gr di patate
1 cipolla rossa di Tropea
8/10 pomodorini
1 cucchiaino di curcuma
1/4 di cucchiaino di peperoncino in polvere
2 cucchiai di rosmarino tritato con 2 spicchi di aglio
6 rametti di timo ( io timo limoncino )
2 rametti di rosmarino
1 cucchiaio di mandorle tostate
Olio EVO
sale

Ungi i peperoni, mettili su una teglia e falli arrossire in forno riscaldato a 190° rigirandoli durante la cottura. Falli raffreddare un poco poi mettili in un contenitore, chiudi e lasciali raffreddare, poi elimina il picciolo, la pelle esterna e i semini. Frulla metà del peperone giallo con le mandorle, 3 cucchiai d'olio e un pizzico di sale. Pulisci anche il peperone rosso e tagliane metà a filetti sottili
Metti in una ciotola le patate sbucciate tagliate a piccoli dadi, la cipolla rossa a fette sottili, la curcuma, il peperoncino, 1/2 del rosmarino tritato, 3-4 cucchiai d'olio e una presa di sale, mescolate poi unisci i pomodorini a spicchi
Sistema le spigole in una teglia leggermente unta, io ho utilizzato due teglie perché utilizzo un piccolo forno da mia mamma che è nel suo terrazzo,  è al riparo dalla pioggia ed è molto comodo, si evita il surriscaldamento della cucina in queste giornate ancora calde. Sala leggermente la pancia delle spigole, distribuisci all'interno i rametti di rosmarino e di timo, ungi la superficie con un poco d'olio EVO, spolverizza con un po' del trito di rosmarino e del sale, poi distribuisci intorno ai pesci le patate con le cipolle e i pomodorini
Fai cuocere in forno già caldo a 190° per 12/14 minuti
Elimina la testa e la pelle, sfiletta le spigole e sistema i filetti sui piatti, aggiungi la salsa alle mandorle e le verdure arrosto, completa con i filetti di peperone, spolverizza con il trito di rosmarino rimasto e...
Buon Appetito!
























Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...