sabato 11 giugno 2016

Rigatoni di farro integrale Luzi con asparagi e cremoso di capra e olive

Oramai sono diversi anni che ho fatto una scelta, no, non sono diventata vegetariana, anche se le verdure e i legumi sono più presenti nella mia alimentazione, sono onnivora. La scelta è di scegliere prodotti Bio, di rivolgermi a persone che nelle loro coltivazioni non utilizzano prodotti tossici per il nostro organismo. Al mercato di frutta e verdura del mio paese ci sono delle ragazze che producono in modo naturale e loro, oramai, sono le mie pusher, solo verdure e frutta di e in stagione. La scelta è di scegliere, sopratutto, prodotti, alimenti della mia regione, le Marche, quelli che chiamano a km 0 e a basso impatto ambientale. La scelta è di fare la spesa nelle botteghe e evitare il più possibile i supermercati anche se a volte mi capita di trovarci dei prodotti sani, Bio e marchigiani. 
Come ho raccontato in altri post ho lavorato diversi anni come Food Stylist a Milano, ho scritto e realizzato, in studi fotografici attrezzati per il food, ricette per riviste di settore e non, da Sale&Pepe, Cucina Moderna, ad Anna, ho lavorato, per un breve periodo ma è stato entusiasmante, per La Cucina Italiana e poi per A Tavola e altre riviste e con i migliori fotografi di food.
Ho questo blog, questa cucina virtuale da diversi anni e, con alti e bassi, ho il mio piccolo seguito, delle estimatrici ed estimatori, alcuni virtuali e altri…reali e sono le mie amiche e amici che ogni tanto si ritrovano alla mia tavola o io mi trovo nelle loro cucine, con mio grande piacere, datemi una padella e un fornello e…si spadella!
Lo devo ammettere, sono più attiva davanti ai fornelli che con il mio blog, non per pigrizia ma perché ho sempre fatto tutto da sola, approfittando anche di alcuni miei periodi di insonnia, dato che non sono una nerd…ma ho le mie soddisfazioni.
Oltre che lavorare sul nuovo logo, appoggiata ad uno studio grafico, e rinnovare la mia cucina virtuale, sto iniziando a collaborare con un paio di aziende marchigiane, perché siamo amici e a loro piacciono le mie idee ma c’è una new entry come collaborazione, un’azienda che conosco da diversi anni, che è gia sulla mia tavola da diversi anni e spero di conoscere presto personalmente, nel mio blog potete trovare delle ricette realizzate con la loro pasta, le trovate qui e qui
È l’azienda agricola LUZI, producono cereali e legumi tipici del territorio marchigiano, principalmente coltivano il Triticum dicoccum detto anche “farro vero” e producono una pasta integrale di farro veramente deliziosa. Come deliziose sono le altre loro paste, come le specialità integrale di farro e fave o solo legumi, ceci, fave e piselli, o le farine macinate a pietra o altri prodotti che potrai conoscere e acquistare nel loro sito, vi consiglio di farci un giro…vi innamorerete!

Ingredienti

300 g di Rigatoni di farro integrale Luzi 
140 g di asparagi
60 g di crescenza di capra
40 g di olive verdi denocciolate
10 g circa di pomodori secchi
1 spicchio d’aglio
un ciuffo di prezzemolo
25 g di noci
olio EVO
sale, pepe nero macinato fresco

In un bicchierone riunisci la crescenza, le olive, i pomodori secchi tagliati grossolanamente, il prezzemolo e 4 o 5 cucchiai d’olio evo poi riduci in crema con il frullatore ad immersione, sistema di sale se necessario, la ricotta di capra è molto più saporita e la crema ottenuta ha una buona consistenza di sapori
Butta la pasta in abbondante acqua in ebollizione e salata, e anche se nella confezione c’è scritto il tempo di cottura assaggiala sempre, il tempo di cottura può cambiare. 
Dopo 5 minuti circa che hai buttato la pasta fai saltare gli asparagi tagliati a tronchetti in una padella ben calda con l’aglio tritato e 1 cucchiaio d’olio su fuoco medio, muovi la padella di tanto in tanto in modo da avere una cottura omogenea, aggiungi un pizzico di sale
Scola i rigatoni al dente, lasciando da parte una tazza d’acqua di cottura, mettili nella padella con gli asparagi e fai insaporire.
Aggiungi un poco dell’acqua di cottura della pasta, fai cuocere ancora un paio di minuti e comunque fino a portarla a giusta cottura, mescola di tanto in tanto e lascia la preparazione non troppo asciutta.
Togli la padella dal fuoco e aggiungi 2/3 della crema alla crescenza, mescola bene
Con la crema rimasta copri il fondo dei 4 piatti, suddividi la pasta, completa con le noci tritate, una macinata di pepe e…
Buon Appetito!

















giovedì 9 giugno 2016

Rigatone integrale con avanzi di pollo arrosto, olive e porri

Oggi spadelliamo con un  avanzo che può capitare di avere in frigo, a meno che tu non sia vegetariana/o, il pollo arrosto.
Il pollo arrosto è un altro di quei piatti che considero un comfort food, che ricordano l'infanzia, saporito e succoso con una crosta croccante e, sopratutto, da mangiare con le mani. E quando si è piccoli poter mangiare con le mani e leccarsi le dita senza utilizzare quegli strumenti ingombranti che sono le posate è veramente gustoso.
Comunque a volte succede che rimangono degli avanzi sul tavolo e questo è uno dei modo per riciclare. Il pollo arrosto può essere quello comprato in rosticceria o cotto nella tua cucina, puoi sempre sostituire gli avanzi di pollo con della carne utilizzata per la preparazione del bollito o del brodo. E allora cominciamo a spadellare!
Ingredienti

300 gr di Rigatoni integrali Molino Agostini
150/200 gr di avanzi di polpa di pollo arrosto 
40 gr di pancetta 
30 gr di prosciutto crudo
50 gr di olive nere 
1 porro compresa la parte verde 
1 costa di sedano con foglie
30 gr di mandorle
peperoncino in polvere
100 ml di vino bianco secco
Olio EVO

In una padella già calda fai rosolare il prosciutto tritato grossolanamente e la pancetta a dadi nel loro grasso di cottura. 
A questo punto puoi eliminare parte o tutto il grasso e aggiungere un poco d'olio EVO.
Butta la pasta.
Aggiungi la polpa di pollo arrosto tritata non troppo finemente o sfilacciata e il porro tritato e il peperoncino, fai insaporire per un paio di minuti.
Unisci le olive, mescola poi sfuma con il vino e fai evaporare completamente, sistema di sale
Scola la pasta al dente, tenendo da parte una tazza dell'acqua di cottura, e mettila nella padella con il ragù di pollo e porro, aggiungi la costa di sedano tritata e fai insaporire su fuoco vivace mescolando spesso, aggiungi un po' dell'acqua di cottura in modo da non fare asciugare troppo la preparazione, sistema di sale
Impiatta, completa i piatti con le foglie del sedano e le mandorle tritate, un giro d'olio EVO e…
Buon Appetito!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...