giovedì 23 marzo 2017

Ricciarelle Panelita cremose con verza e crema di pomodori secchi e olive

In uno dei miei tanti giri a La Natura in Bottega per la spesa, per un saluto e una chiacchiera con  Simone, il titolare della bottega Bio a Porto Recanati, mi sono incontrata con un nuovo marchio di pasta, perlomeno nuovo per me. La confezione è accattivante, producono differenti tipologie di paste con differenti cereali antichi. Tutto prodotto italiano e Bio.
Quindi…quando mi trovo difronte ad un prodotto che non conosco…ci giro intorno e poi ci rigiro intorno e poi…lo provo, ma non è sempre cosi, a volte vado più diretta, il mio braccio si muove e la presa è immediata, comunque quando rientro a casa, sia che abbia acquistato il prodotto o no, cerco subito il sito e informazioni.
Comunque sono sempre molto curiosa nel provare nuovi prodotti.
Le Ricciarelle è una forma di pasta che mi diverte molto e anche questo è un aspetto molto importante quando sono in cucina. Vanno bene altri formati di pasta che sono più classici come le penne, gli spaghetti o le linguine ma avere un piatto di pasta in tavola un po’ frou frou rallegra tutti.
Perciò mettiamoci al lavoro ed iniziamo a spadellare.
Ingredienti per 4 persone:

280/300 gr di Ricciarelle al farro dicocco Panelita
250 gr di verza
1 cipolloto fresco, compresa la parte verde
2 dl di vino bianco
4 pacche di pomodori secchi sott’olio
50 gr di olive tipo taggiasche denocciolate
1 spicchio d’aglio
Olio EVO
peperoncino in polvere
sale
Taglia la verza a metà e poi a fette di 1/2 cm circa di spessore, lava la verza in acqua, scola ed elimina l’acqua aiutandoti con l’insalatiera/centrifuga.
Scalda una padella su fuoco medio, aggiungi 2 cucchiai di olio evo e fai imbiondire lo spicchio d’aglio tagliato a metà poi toglilo, quindi aggiungi la verza, fai insaporire per qualche minuto mescolando spesso senza farla bruciacchiare. Bagna con il vino e fai evaporare su fuoco medio mescolando di tanto in tanto. Al termine aggiungi un pizzico di sale
Butta la pasta in abbondante acqua salata e già a bollore.
Metti in un contenitore un po’ alto una cucchiaiata di verza gia cotta, le olive, i pomodori secchi, 4 cucchiai di olio evo ed un pizzico di peperoncino.
Riduci in una crema grossolana con il frullatore ad immersione aggiungendo due o tre cucchiai dell’acqua di cottura della pasta, sistema di sale se necessario
Unisci il cipolloto tagliato a rondelle alla verza e fai cuocere per un paio di minuti.
Scola le ricciarelle al dente e mettile in padella con la verza, aggiungi un paio di cucchiai dell’acqua di cottura della pasta e fai saltare su fuoco vivace per un paio di minuti
Unisci la crema di pomodori e olive e mescola bene la preparazione
Impiatta, completa con un filo d’olio evo, se vuoi aggiungere del formaggio puoi usare del pecorino a scaglie e…
Buon Appetito!












Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...